L’Akamina Pass e i laghi Forum e Wall, Waterton Parks, BC

Informazioni

E’ ora, aspettavamo da tanto tempo questo momento.

Abbiamo guidato molto, volato ancora di più, temporeggiato, ma ora siamo qui, abbiamo infilato i nostri fedeli scarponcini e siamo pronti a partire, il nostro primo trekking canadese ci aspetta.

Forum and Wall Lake

Una tappa al Columbia Lake prima di cominciare a salire sul serio

Ci abbiamo messo un po’ a decidere: non avremmo potuto fare tutti i trekking che sembravano spettacolari visto che anche il tempo non era d’aiuto. Decidiamo per un trekking dato come medio che porterà ai laghi Forum e Wall, fuori dall’Alberta, in British Columbia e fuori anche dal Waterton Park: entreremo infatti nell’Akamina-Kishinena National Park.

Ma prima di partire facciamo una tappa al Columbia Lake, un lago alla fine della strada, solo pochi chilometri dopo l’entrata del trekking. E’ un posto davvero magico, circondato dalle montagne ancora innevate, e le nuvole minacciose contribuiscono a rendere il tutto ancora più bello.

Ci avviamo al sentiero, parcheggiamo la macchina e via, i nostri primi passi su sentieri canadesi.

Forum and Wall Lake

Il confine con la British Columbia, e anche questo è fatto

Camminiamo pochi minuti, su di un sentiero piatto ed ampio, praticamente un’autostrada, ed eccoci al confine di stato: qui comincia la British Columbia, possiamo dire di averci messo piede finalmente!

Qualche foto di rito e ripartiamo, un totem come ce ne sono ovunque, ci informa che prima di arrivare al Forum Lake, con nostro grande piacere, passeremo anche per le cascate Forum, molto interessante.

Forum and Wall Lake

Impossibile perdersi da queste parti

Percorriamo i 200 metri segnalati, svoltiamo in un stradina laterale e ci accoglie una ventata di aria fresca, segnale inequivocabile di una cascata.

Svoltiamo l’ultima curva ed eccola li. Non è incredibilmente grande, ma la conca in cui è, piena di tronchi spezzati e rocce franate, è molto suggestiva.

Forum and Wall Lake

Le cascate Forum, suggestive

Non ci lasciamo affascinare troppo a lungo, abbiamo molto altro da vedere che ci aspetta.

Ci rimettiamo in marcia, solo un paio di chilometri ci separano dal Forum Lake, un sentiero ampio e ben segnalato, appena in salita in alcuni tratti, ma nulla di davvero faticoso.

Stiamo tenendo un passo davvero veloce, senza neanche accorgercene, sarà l’emozione di andare in posti nuovi, chissà. In ogni caso, in pochissimo tempo raggiungiamo il limite della foresta e davanti a noi si apre una valle ad anfiteatro incredibile.

Forum and Wall Lake

Il Forum Lake, fresco di disgelo con qualche piccolo iceberg galleggiante

Si tratta, ovviamente, di un lago glaciale, come praticamente tutti in questa zona dei parchi. Un lago che pare porti parecchi detriti a valle con le nevi invernali, a giudicare dal prato su cui siamo, stracolmo di alberi trascinati via. Le pareti intorno a noi sono immense, mezze coperte di neve, e su, in cima, un cielo coperto a tratti fa da sfondo a questo panorama fantastico.

Decidiamo di pranzare qui, ci accomodiamo su una roccia più piatta e tiriamo fuori le nostre cibarie: qualche bagel – una sorta di ciambella di pane, solitamente al sesamo – hummus – una crema di piselli di base, venduta in tutte le possibili varianti di gusto, la nostra oggi è piccante – patatine di mela, qualche carota e poco altro.

Forum and Wall Lake

Il Forum Lake, oltre al lago anche un’immensa distesa di fiori e natura

Non facciamo in tempo a tirare fuori il tutto che siamo quasi circondati dai chipmunks, una razza di scoiattolo resa famosa da un cartone animato per bambini, molto curiosi, che vengono a cercare cibo.

Appena tra gli alberi, a far da sentinella ed evidentemente infastidita dalla nostra presenza, una piccola marmotta dal ventre giallo, continua a gridare per tutto il tempo, anche quando decidiamo di indagare ed avvicinarci per capire la fonte di questo rumore un po’ irritante alla lunga.

Forum and Wall Lake

Un’incazzatissima marmottina ci tiene compagnia per tutto il pranzo

Finito il pranzo, esploriamo un po’ i dintorni del lago. Si può solo camminare sulla riva fin sul lato opposto, pieno di cumuli di neve e iceberg galleggianti, oppure ci si deve inoltrare nuovamente nella foresta.

Forum and Wall Lake

I colori incredibili intorno al Forum Lake, verde, blu e…arancione!!!

Ci siamo allontanati di pochi passi e gli scoiattolini assalgono i nostri zaini, così decidiamo di creare una trappola fotografica: impostiamo un cellulare in modalità time-lapse e la fotocamera con comando remoto dall’altro cellulare la lasciamo sul cavalletto, due patatine di mela sparse sulla roccia ed il gioco è fatto.

Basta che ci allontaniamo ed in pochi minuti ecco tutta la squadra all’assalto, sono carinissimi – lo sappiamo, non si dà cibo agli animali, ma questi parevano già parecchio addomesticati e promettiamo che è la prima ed ultima volta. E non lo faremo con gli orsi, mai!

Forum and Wall Lake

Chipmunks alla riscossa, ma noi vi abbiamo ripreso

Finito il pranzo ed i video rubati, eccoci pronti a ripartire. Decidiamo di raggiungere l’Akamina Pass, il colle che sovrasta il lago, ancora non sapendo bene se torneremo poi indietro o ci sarà un sentiero che ci farà scendere sul lato opposto della montagna.

Ci incamminiamo e ci accorgiamo di essere usciti dal sentiero turistico: nevai ovunque, in mezzo agli alberi, minacciano di non farci raggiungere il colle, ma con un po’ di perseveranza superiamo il momento difficile.

Forum and Wall Lake

Nevai e fresco verso l’Akamina Pass

Il sentiero è diventato più piccolo a questo punto, sempre chiaro, ad eccezione di quando lo perdiamo sotto la neve, ma non si usa, al contrario che da noi, segnalarlo sugli alberi o sulle rocce con gli spray colorati. Insomma, qui si naviga a vista, cercando il sentiero in mezzo agli alberi.

Forum and Wall Lake

L’ultimo tratto di sentiero prima del difficile passaggio ripido, paesaggi affascinanti tutto intorno

Ci aspetta, prima di raggiungere il colle, una mezza scarpinata mani e piedi. Il sentiero diventa piuttosto ripido e le scarpe di Luca, decisamente non appropriate, non aiutano, ma non molliamo e alla fine, raggiunto il passo, il panorama premia i nostri sforzi.

Da quassù abbiamo finalmente un’idea di quanto vasto sia questo territorio di foreste e laghi e roccia e picchi, immenso davvero e molto, molto selvaggio.

Forum and Wall Lake

Il Forum Lake dall’alto, un’esplosione di colori e natura incredibile

Il sentiero continua e anche noi andiamo avanti. Cammina, cammina, superiamo il passo e di fronte a noi si apre un’altra vallata ancora più grande e spettacolare di quella del Forum Lake: è il Wall Lake, il lago gemello del Forum, anche lui alimentato dalle nevi sciolte su in alto, ma più grosso e molto, molto più blu.

Il sentiero pare voler salire ancora fino a qualche picco sulla nostra sinistra, ma non abbiamo più tempo per salire ancora. Già, qui il sole pare non voler mai tramontare e anche se sembra fine mattinata, è pomeriggio inoltrato, ora di avviarsi verso il rientro, non di intraprendere nuovi sentieri.

Guardando verso il lago non vediamo salti di roccia o burroni, certo è ripido, ma si può scendere ed addirittura sembra esserci un accenno di sentiero.

Forum and Wall Lake

Grazie al nostro accompagnatore, finalmente anche noi abbiamo una foto in coppia, evento raro

Ci incamminiamo giù verso il lago, inizialmente su quello che sembra un sentiero sopra la linea degli alberi – Attilio ci dirà solo una volta arrivati giù, di aver trovato una bomboletta anti-orso usata proprio quassù, e di averla toccata e aver capito quanto possa bruciare – per poi diventare una sorta di arrampicata in discesa tra gli alberi e, verso la fine, una bella scivolata giù per una pietraia.

Poi, finalmente, raggiungiamo la riva. E’ stata dura, faticosa e a tratti abbiamo temuto di dover tornare indietro, ma ne è valsa la pena per ogni passo.

Siamo stanchi, ma non è ancora finita, dobbiamo tornare indietro e tra noi e il sentiero c’è la riva. Impossibile camminare tra gli alberi, quindi ci togliamo le scarpe e ci facciamo una bella camminata modello hobbit, piedi scalzi e infangati, un salto nell’acqua gelida e due passi sulla riva.

Forum and Wall Lake

Finalmente raggiungiamo il sentiero, siamo un po’ provati, ma felicissimi

Ci prendiamo un po’ di tempo per rivestirci e per goderci questo meraviglioso lago con i suoi colori, la temperatura è perfetta, si sta davvero bene e per fortuna il tempo è stato clemente e non ci sono stati temporali, come invece dicevano le previsioni.

Forum and Wall Lake

Ultimo sguardo a questo bel lago e poi via, di nuovo verso il campeggio, a mangiare e riposarci un po’

Il sentiero è piacevole e quasi in piano, ce lo godiamo passo dopo passo, spesso in silenzio, con solo la campanella per gli orsi a far rumore. Non incontriamo nessuno se non un gruppetto di ciclisti di ritorno dal Wall Lake.

Non ci mettiamo troppo a tornare alla macchina e dopo tante ore è un piacere rimettere le scarpe da ginnastica.

Forum and Wall Lake

Gli ultimi passi ci riportano alla macchina, vorremmo non dover andare via ma è ora di tornare alla tenda

Passiamo per il Columbia Lake, per goderci un momento di relax – ci costa solo forse tre minuti di guida in più, totalmente ricompensati – sul molo.

Luca decide di mostrarci i suoi souvenir canadesi: maglietta dei Canadian Flames, la squadra di hockey su ghiaccio molto famosa da queste parti – lo riconoscono subito e scattano quasi i cori da stadio!

Forum and Wall Lake

Luca è quasi stanco a questo punto, giustamente

E, immancabile, la foglia d’acero rossa su sfondo bianco. Ci mettiamo in posa per una foto molto turistica, ma ne vale assolutamente la pena. Poi è davvero ora di andare, siamo provati e abbiamo fame, ma la giornata non è ancora finita!

Forum and Wall Lake

Ciao Canada!!!

Torniamo alla macchina e…primo trekking, fatto!!!

AP

This article is available : Inglese

2017-09-18T14:51:34+00:00

Leave A Comment